Chi sono



Questa parte è la più difficile ... quindi questa pagina nasce in realtà parecchio tempo dopo il blog.
Eppure ho deciso qualche tempo fa di aprire il blog proprio dare sfogo alla mia voglia di scrivere.
Ed è normale e giusto voler capire con chi si ha a che fare, nella vita come in un blog. E, alla fine, è anche un modo per mettermi di fronte ad alcuni aspetti della mia vita che non amo guardare in faccia troppo spesso. Così, eccomi qui.
Per chi ha tempo da perdere, avevo cercato di raccontare chi sono  qui (con ultimo aggiornamento qui nel blog di mezzo) ma anche qui  e qui. Per chi, comprensibilmente, ha di meglio da fare, fornisco un riassunto.
Ho 48 anni, sono mamma e avvocato; ma sarebbe più corretto dire che faccio l'avvocato e sono mamma di due ragazze di 13 e 15 anni. Grazie al cielo ci sono loro.
Amo viaggiare, leggere, fotografare e cucinare. Sono tendenzialmente timida e introversa, ma vita e professione mi hanno molto spronato ad essere più aperta e flessibile verso nuove situazioni, persone e cambiamenti. Amo la compagnia degli amici, le serate intorno a un tavolo, le chiacchiere frivole e leggere così come i momenti di riflessione: c’è un tempo per tutto. Sono irrequieta e ho bisogno di vita e movimento intorno a me; amo partire ogni volta che posso, sentirmi a casa ovunque vada e sentire che il bello può essere ovunque. O quasi.
Milanese di nascita, crescita, cuore e pancia mi sono temporaneamente rassegnata ad una vita da expat nella profonda Padania: 30 soli chilometri mi separano dalla mia amata città, abbandonata molto tempo fa per seguire il cuore, ma alcune volte mi pare di essere su un altro pianeta. Per fortuna, alcune preziose amicizie aiutano a stemperare questa sensazione di soffocamento.
Siamo una famiglia 100% quote rosa; non era previsto che andasse così, ma la vita talvolta non la pensa come te, e davvero non puoi fare altro che adeguarti.
Nel frattempo, in attesa di quello che la vita intenderà riservarci, questo blog è il mio giardino segreto, la mia isola che non c’è.
Sull'isola mi rifugio quando ho bisogno di dare sfogo a pensieri, dubbi, sogni che non sempre riescono a trovare voce altrove, oppure semplicemente per annotare riflessioni o accadimenti che voglio essere certa di non dimenticare.
Quindi, benvenuti sull’Isola.
Mi farà piacere leggere le vostre opinioni se ne avrete voglia. 
Caffè e biscotti per accompagnare due chiacchiere, o un aperitivo – secondo l’orario-  sono sempre pronti.
Chiara

Nessun commento:

Posta un commento