lunedì 22 settembre 2014

RAGAZZI, NON SIETE SPECIALI!


"Scalate la montagna non per piantarci la vostra bandiera, ma per vincere la sfida,
 respirare l'aria pura e godervi il panorama.
Scalatela per vedere il mondo, non per farvi vedere dal mondo"
 
David McCullough Jr.





Banale? No
Impossibile arrivarci da soli? Neppure
Stupefacente come tutto quello che dovresti avere sotto i tuoi occhi e che pure non riesci a vedere? Sì, almeno per me.
Mi rendo conto di arrivare sempre tardi, forse vivo altrove.
Ma non conoscevo questo video, né il suo protagonista, né il seguito nato da tutto ciò..
Almeno fino a ieri, quando mi sono imbattuta nel relativo libro, che ho iniziato a leggere con famelico stupore, pur avendo figlie decisamente più piccole dei ragazzi a cui il discorso era rivolto.
Questo video non è che un piccolo estratto dal discorso originale, ma sufficiente per rendere l'idea.
Per me è stato un po' come sbattere contro un muro.
Ma come?? le mie creaturine così speciali non sarebbero in realtà speciali per niente??
Ebbene no, non lo sono.
Sono straordinariamente normali, come me, come tutti.
Ma - questo sì - uniche: come tutti.
E, spero con tutto il cuore, capaci di vedere il mondo senza curarsi se il mondo sia capace (o abbia voglia) di vedere loro.

6 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Anni fa leggevo un'intervista ad un personaggio molto special e molto big, (ma non ricordo chi fosse...). 
    Alla domanda "qual è stato il momento peggiore della sua vita" Mr Big rispose: "quando mi sono accorto di non essere speciale, di essere solo uno fra i tanti, uno normale fra milioni di altri normali".
    Solo che Mr Big, nella sua normalità, è riuscito a fare cose straordinarie... chissà quali però: ho proprio dimenticato chi fosse :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, quindi meglio prepararli al fatto di essere normali. tanto prima o poi dovranno rendersene conto

      Elimina
  3. Semplicemente ed eccezionalmente un discorso normale che dovrebbero fare tutti i professori ai propri ragazzi perchè alcuni dovrebbero "volare un po' più basso" e se devono volare è perchè voglio essere unici nella loro normalità. Io sono un'accanita fan della normalità, sono davvero maniacalmente normale. Molto bello quando scrivi "uniche come tutti e ...spero con tutto il cuore, capaci di vedere il mondo senza curarsi se il mondo sia capace (o abbia voglia) di vedere loro." Perchè è proprio così che capita alla maggioranza della gente, il mondo non sempre ci vede ma non dobbiamo per forza primeggiare per farci notare. Qualcuno di unico ci noterà e sarà quella la cosa importante.
    Ciao Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già carla, volare basso! che non vuol dire assolutamente essere mediocri, significa solo essere consapevoli dei propri inevitabili limiti ed anche rispettosi di quelli degli altri.
      e poi sono assolutamente d'accordo: la cosa preziosa non è che ci noti il mondo, ma qualcuno di unico.
      ciao!

      Elimina