giovedì 13 febbraio 2014

Respirare

E' proprio vero che qualche volta per riuscire a restare occorre partire.
Non necessariamente lontano, non è questo l'importante.
L'importante è andare in un posto che ti faccia sentire il respiro della vita, con qualcuno che ti faccia sentire bene per quello che sei, a prescindere da tutto e nonostante tutto.
Il difficile, poi, è riabituarsi al quotidiano: solo il pensiero di nuovi respiri riesce ad aiutarmi.
Questa era Barcellona lo scorso weekend; inutile dire che io me ne sono innamorata, che Elisa già cerca casa e che Alice, tanto per non perdere tempo, inizia  a preoccuparsi per improbabili e mai menzionati trasferimenti.










 

8 commenti:

  1. Meravigliosa Barcellona! Non ci sono mai andata, ma in futuro rimedierò sicuramente :) Bellissime foto, un saluto, Chandana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Chandana,
      vai allora! ne vale proprio la pena… grazie per essere passata, un caro saluto a te

      Elimina
  2. Eh sì, alzare lo sguardo dalla propria scrivania fa davvero bene alla salute ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto. e dato che non si può vivere senza respirare, urge ripetere con una certa frequenza

      Elimina
  3. Barcellona è bella, ma io adoro Granada.....pensaci x la prossima fuga!!!! ;)

    RispondiElimina
  4. mmm, ottimo suggerimento credo!
    altrochè se ci penso :-))
    un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Bellissima Barcellona :) ci sono stata quasi 5 anni fa in inverno e in estate per caso invece.. Devo dire che dopo aver visitato altri posti oggi, la apprezzo molto di più, adoro Parc Guell e lo stile di Gaudi :)
    http://www.raccontidiviaggioenonsolo.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao,
      grazie per essere passata di qua.
      io non ci andavo da circa 15 anni, e mi ha conquistata...
      bellissimo il tuo blog! penso che verrò spesso a farci un giretto :-)
      a presto

      Elimina