lunedì 17 dicembre 2012

Il penultimo

Oggi grande appuntamento, irrinunciabile ed atteso ogni anno dai bambini e dai genitori... forse più dai genitori: il Concerto di Natale della scuola attualmente frequentata da Alice, in cui sono state entrambe le ragazze a partire dal primo anno di materna per tutte le elementari (pardon, primarie).
Nonostante per me sia - credo - il settimo spettacolo cui assisto, non riesco a non trovarmi in difficoltà a controllare le sensazioni che provo... sono stupita dalla naturalezza con cui i bambini affrontano questo impegno, dalla disciplina che dimostrano, dalla delicatezza delle loro voci e del loro atteggiamento.
Sono emozionata dalla gioia e dalla partecipazione che dimostrano i genitori ed i nonni presenti ogni anno, nonostante molti di loro abbiano o abbiano avuto in quella scuola già più di un figlio e quindi non vi sia in teoria "nulla di nuovo".
Sono sbigottita dalla passione e dall'energia con cui le due insegnanti (di scuola media ed elementare) dirigono il coro dei loro allievi: se si pensa che non sono neppure le insegnanti di educazione musicale, ma un'insegnante di lettere ed una "normale" maestra, che ogni anno affrontano questa impresa per puro entusiasmo,  mi chiedo come si possa - come purtroppo spesso accade - giudicare l'insegnamento una professione quasi minore....
Alice fa la quarta... era il penultimo concerto.
Mi mancano già da morire.

1 commento: