mercoledì 4 luglio 2012

Sei un caso grave


From delikatissen.com

Pensavodi non scrivere per un po'... come annunciato nei lamentosi post dei giorni scorsi.
Ma la mia terribile A. (anni 9, per amore di precisione) mi ha messo di fronte ad una realtà di cui devo farvi partecipi.
Ora di cena... momento di chiacchiere e confidenze, quando riesco ad imporre il silenzio TV (ammetto che non sempre mi riesce).
A: mamma, devo chiederti una cosa, ma è seria... A quanti anni hai avuto il primo fidanzato?
Mamma: beh.. il primo fidanzato serio o uno qualunque?
A: serio, ovviamente
M: non mi ricordo precisamente, ma direi intorno ai 19 anni
A: .... (una decina di imbarazzanti secondi di silenzio)
          ma sai, mamma, che sei un caso grave?
          senti, io penso di aspettare fino alla terza media... massimo la seconda liceo... perchè poi rischierei 
          di diventare un caso grave come te e di vergognarmi.
          So che non puoi capire, tu sei di un'epoca antica, ma la realtà oggi è cambiata....

Ecco, mi mancava solo di essere un caso grave anche su questo... che oltretutto non è rimediabile a posteriori.
Detto per inciso: la sorella undicenne, dal canto suo, a tutto ciò non ha fatto una piega e non pare minimamente interessata all'argomento.
L'ho vista avere un sussulto di consapevolezza femminile solo entrando nel negozio Abercrombie... dove anche un relitto si ricorderebbe di essere una donna.
Ma a questo punto mi viene da chiedermi chi delle tre sia il vero caso grave, o comunque il più grave....

11 commenti:

  1. AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!! XDXDXDXDXDXDXDXDXD mi fa venire in mente le conversazioni con mia mammaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!! XDXDXDXD comunque secondo me non esistono "casi gravi" e "casi normali" perchè l'amore può arrivare a qualunque età... si può avere 40 anni o 12 anni ma l'età non conta se l'amore è sincero! O, almeno, io la penso così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meno male che almeno tu nn mi consideri un caso grave! te ne sarò eternamente grata ...:)))
      Baci

      Elimina
  2. Troppo forte tua figlia!
    In effetti i ragazzi d'oggi sono molto avanti....
    Per rimanere al passo bisogna darsi molto da fare, avvicinarsi al loro mondo senza essere invadenti, e non è facile.
    Comunque è un post molto simpatico che ha bilanciato con quelli più "depressi" precedenti.
    Brava!
    Tirati su e continua a scrivere che noi continueremo a leggerti!!!
    Un abbraccio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono davvero avanti: alla sua età non mi sarei mai sognata di chiedere una cosa del genere a mia mamma, che comunque mi avrebbe guardato come una marziana ancora più di come ho fatto io...
      Grazie Ilaria, passerà... :))

      Elimina
  3. M a pranzo ha guardato meglio occhi la nonna e, tirando su i pollici, le ha detto "sei tosta sorella!"
    Immagini lo sguardo di mia mamma?!?

    RispondiElimina
  4. Io ho avuto un sussulto quando ho letto che ti ha detto che sei di "un'epoca antica", va bene che sono avanti.... ma proprio così ......Tostina la piccolina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Carla.... La piccolina mi farà vedere i sorci verdi, mannaggia a lei! Già mi vedo...

      Elimina
  5. Apriamo un tavolo di confronto: io avevo 17 anni e mezzo e lui 18 quasi 19. Un imbranato di prima categoria, io peggio!

    RispondiElimina
  6. Da qualche imbranato ero gia'passata, e li ho catalogati fra i "non seri"..... Questo era sufficientemente sveglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina