martedì 27 settembre 2011

Mi ricordo

Questo post nasce da una sbirciatina all'archivio di   Lisa, che ultimamente riceve mie frequenti visite e che trovo deliziosa....

mi ricordo quando è arrivato a casa mio fratello appena nato, e indossava un completino azzurro tipo  Cicciobello.. solo che lui era decisamente più bruttino (scusa G., ma sei davvero meglio adesso!)
mi ricordo del primo giorno di scuola elementare, quando mi sono seduta di fianco ad A., bello , biondo e con gli occhi azzurri, e non ci siamo più lasciati per cinque lunghi anni
mi ricordo del primo giorno di scuola media, quando ho scoperto che l'unica persona conosciuta che avevo in classe era una delle poche che non potevo soffrire sulla terra... siamo amiche inseparabili da oltre trent'anni, ininterrotti
mi ricordo di quando ti ho letteralmente sbattuto contro: ti conoscevo da anni ma è stato come vederti per la prima volta, e lì ho capito e deciso che saresti stato tu
mi ricordo di quante volte ho cambiato idea su cosa avrei fatto da grande, e ogni volta non era mai quella giusta, neppure l'ultima
mi ricordo delle decisioni sofferte che ho preso, che hanno cambiato inesorabilmente la mia vita per non farne cambiare altre
mi ricordo di quando vi ho viste per la prima volta, piccole e bellissime, e ho capito perchè avrei potuto sopportare di aver cambiato la mia vita
mi ricordo di quando ho deciso che potevo farcela da sola, ma tanto non era vero
mi ricordo di quando ho realizzato che conoscere voi due è uno dei regali che la vita ogni tanto concede
mi ricordo di quando ho deciso di provare con il blog  perchè alla fine solo quello mi mancava...e invece è stata una delle poche buone idee recenti
mi ricordo di quando ti ho incontrato per la prima volta, ed è stato come averti sempre avuto dentro... non uscire, per favore

venerdì 23 settembre 2011

Che noia...

Giornata di raffreddore, febbricola, meditazione e noia. Detesto essere ferma, non sentirmi in forma e non avere voglia neppure di pensare; soprattutto detesto non riuscire a pensare che in fondo non ho niente e che quindi potrei benissimo scuotermi e continuare a fare quello che faccio di solito. Ma stavolta sono proprio stanca... temo di dovermi concedere qualcosa. e sono di pessimo umore...

martedì 20 settembre 2011

Tenerezza

Sei tornata dalla gita di ieri sorridente, serena ed entusiasta. Non sei stata male in pullman (che sollievo) e ti sei persino ricordata da sola di prendere la pastiglia contro il mal d'auto prima di ripartire per il rientro. Hai fatto un mezzo bagno in mare, praticamente vestita... anche di questo eri particolarmente contenta. Quando sei arrivata sei corsa incontro a salutarmi, ma mi hai piantata in asso in un secondo perchè dovevi salutare la maestra e ringraziarla per la bella giornata. Ieri sera mi sei sembrata di colpo grande, e non capisco perchè... meno male che prima di dormire ti sei strofinata addosso alla mamma come al solito.

mercoledì 14 settembre 2011

Dove sei?

... hanno rubato settembre! Non lo trovo più, anche se io e il mio disperato bioritmo lo cerchiamo senza sosta. Ho voglia di luci e colori diversi, di aria più fresca e frizzante al posto di questa opprimente e debilitante afa... ho voglia di riprendere a cucinare senza soffocare e senza sentirmi dire "non abbiamo molta fame, fa troppo caldo..." Ho voglia di cambio armadi e nuove energie, per me e per loro. Hanno rubato settembre, ma scuola e ufficio non se li prende mai nessuno!! Quindi, in fiduciosa attesa, riprendiamo la solita routine... se qualcuno ha visto in giro settembre, per favore, lo riporti qui.

martedì 6 settembre 2011

Buon viaggio


Lei ha scelto per la sua "trasgressione estiva" (io sono una mamma un po' rompina, e concedo poco sul fronte frivolezze) uno smalto verde... gentile prestito di NHT.
Anche i suoi occhi alcuni giorni tendono al verde, altri giorni al grigio.
Ha lo sguardo indagatore, a volte severo, altre volte per fortuna più infantile.
Lei e i suoi occhi verdi (e le sue unghie ex verdi...) domani inizieranno la prima media.
La cosa turba me, ma non scompone per nulla lei... preoccupata solo di non avere ancora un righello perchè la scuola ha consigliato di aspettare precise indicazioni degli insegnanti prima di effettuare acquisti inutili.
L'altra ha scelto un azzurro lavanda, trascinando anche la sottoscritta nella medesima trasgressione estiva.
I suoi occhi sono profondamente castani, ma non ho dubbi che il suo cuore sia color lavanda ... ama sognare luoghi tranquilli e giorni sereni.
Lunedì inizierà la terza primaria/elementare e nessuno se ne occupa, essendo tutti concentrati sulle medie di sua sorella.
Lei non fa apparentemente una piega, ma credo che il suo cuore lavanda in fondo ci stia pensando.
Per il momento vi risparmio le unghie rosse (ex lavanda...)

Buon viaggio ragazze, a voi (due o tre?) e ai vostri piedi colorati... vi auguro che anche i vostri cuori possano mantenere gli stessi colori per tutto il percorso.

giovedì 1 settembre 2011

Pronti, partenza... via

Rieccoci... ormai da qualche giorno in realtà, ma la pigrizia della ripresa, il fiume in piena dei bagagli da disfare ed il rientro al lavoro hanno avuto il sopravvento. Visto che comunque la ripresa ci tocca e non se ne può fare a meno neppure volendo, scelgo di iniziare con questa immagine ovvero ciò che si vedeva da una delle finestre del nostro ultimo rifugio di vacanza
Non un granchè, direte voi... un universo, dico io. Perchè sono stata bene, perchè vorrei essere ancora lì e perchè mi rendo conto ancora una volta che in certi posti completamente estranei a noi ci si può sentire a casa più che a casa. Non è la prima volta che mi succede e non sarà l'ultima... capita quasi sempre al rientro . Quest'anno un po' di più, ma il tempo è tiranno: il lavoro incombe, la scuola media di E. ancora di più (gulp) e la trascuratissima terza elementare (pardon, primaria ... ma che brutto nome!) di A. pure .... Quindi si prenda un bel respiro e si parta... lo sanno tutti che oggi - 1 settembre - è Capodanno . Buon Anno!